Francesco Pietrella

Francesco Pietrella
Nato a Roma, classe '93, da 24 anni corro (tanto!) dietro ad un pallone. Nessuna voglia di smettere. Seguo il calcio grazie a Pippo Inzaghi, indosso sempre l'11 perché mi porta bene. Ho voglia di arrivare, ma non mi dimentico da dove son partito. Ho una laurea triennale in Scienze Politiche, amo lo sport e raccontare storie, soprattutto sul campo e da inviato. Petacco, Manfredi, i Blink, Lost e Yoann Gourcuff riassumo un po' le mie passioni, dai libri ai talenti maledetti. Ogni tanto scrivo su Rivista Undici. Dal 2014 al seguito di Gianlucadimarzio.com, una palestra di vita. 3 ritiri, 4 trasferte europee, la tribuna stampa dell'Olimpico come una seconda casa. Lazio e Roma. Un reportage in Russia per documentare i Mondiali che verranno, da Mosca ad Ekaterinburg. Pechino ha cambiato la mia visione del mondo, Roma è la certezza di sempre. L'addio di Totti mi ha ricordato che sono cresciuto.

Un'immagine dalla telecamera di sorveglianza posta sulla cassa del bar in cui è stata immortalata l'aggressione al barista avvenuto domenica
primo aprile nell'esercizio di via Salvatore Barzilai, nel quartiere della Romanina. Antonio Casamonica e suo cugino Alfredo Di Silvio, personaggi legati all'omonimo clan,  hanno aggredito prima una ragazza portatrice di handicap e poi un cittadino romeno di 39 anni, quest'ultimo proprietario del bar. 
ANSA
Quattro fermi per l'aggressione nel giorno di Pasqua in un bar della Romanina: un Casamonica e tre...
Arrigo Petacco
Giornalista, storico, sceneggiatore, innovatore. E' scomparso ad 89 anni nella sua casa di Porto...