Gabriele Bartoloni

Gabriele Bartoloni

L’intellettuale bambino che vuole cambiare il mondo

 

Nato a Bagnoregio, 23 anni, in provincia di Viterbo, intellettuale d’altri tempi, con ancora il viso di un ragazzino. All’età di 16 anni, si appassiona alla politica interessandosi ai problemi della sua scuola. La sua esigenza di essere sempre informato, lo avvicina al mondo del giornalismo, al quale inizia a dedicarsi attivamente scrivendo per alcune testate locali, senza mai trascurare gli amici e la famiglia, che lo hanno da sempre supportato e coccolato, facendogli vivere una vita agiata e serena.

 

Da dove nasce il tuo interesse per il giornalismo? 

 

«Ho un’ossessione per i giornali e per la politica, voglio essere consapevole di tutti i problemi che mi circondano per poter cercare in parte di risolverli. Vorrei diventare un giornalista per aiutare le persone, interessarmi dei loro problemi, parlarne e migliorare la qualità della loro vita»

 

Come hai trascorso la tua adolescenza? 

 

«Ho avuto la fortuna di nascere in una famiglia serena, che mi ha sempre supportato economicamente. I miei genitori si sono sempre voluti bene, ho un bel rapporto con mio fratello e con i miei parenti. All’età di 12 anni ho iniziato a praticare il tennis, mi faceva stare bene, ma per impegni universitari ho dovuto rinunciarvi. Durante il liceo, per scaricare ansia e tensione, andavo a correre, anche se non frequentemente. Tutt’oggi, ogni tanto, corro per mantenermi in forma e combattere il mio stile di vita sedentario. Mi è sempre piaciuto leggere, ascoltare musica ed uscire con gli amici»

 

Come trascorri il tuo tempo libero? 

 

« Sicuramente leggo molto, soprattutto durante il mio tempo libero. Mi piace uscire con gli amici, soprattutto per andare a concerti, mostre, fiere ed eventi. Non sono una persona che si piange addosso o che ama farsi vedere dagli altri debole e triste. Non ho mai vissuto traumi o grandi problemi nella mia vita, ma se qualcosa mi preoccupa o mi spaventa, affronto tutto da solo, rimboccandomi le maniche e trovando sempre una soluzione»

 

Sei fidanzato? Hai molti amici? 

 

«Ho tanti conoscenti, ma pochi amici stretti. Con loro usciamo spesso ed amiamo trascorrere serate tranquille, in un pub, a bere qualcosa. Sono fidanzato da 4 anni. La mia ragazza studia a Torino; quando posso la raggiungo. Con lei, mi piace molto viaggiare, o semplicemente passeggiare o guardare un film. La distanza non rappresenta per noi un grande peso, in quanto abbiamo entrambi i nostri impegni e traguardi da raggiungere»

 

Quali sono i tuoi pregi ed i tuoi difetti? 

 

«Sono una persona estroversa, ma talvolta diffidente ed insicura. Ciò che nutre la mia insicurezza sono i dubbi che mi continuo a porre, che da un lato mi rendono indeciso nelle scelte, ma dall’altro mi spronano ed incoraggiano ad impegnarmi di più, ad essere concentrato sui miei obiettivi e dare sempre il massimo»

A cura di Laura Miraglia 



 


Don camillo e Peppone
Alla vigilia del voto in Emilia-Romagna, la Brescello di Guareschi è una metafora per raccontare...
legge elettorale consulta
L’ inammissibilità del referendum chiesto dalla Lega e lo spettro delle elezioni anticipate...
Riccardo Luigi
Due giovani chef passati dal ristorante stellato al mercato rionale, in fuga dallo stress e dai...
sindacati
L'annuncio dei due gruppi spacca il mondo sindacale sulle prospettive della fusione. Posti di...
epa08079570 A handout photo made available by FCA and PSA car makers on 18 December 2019, showing French carmaker PSA Chairman and CEO Carlos Tavares (L) and FCA CEO Mike Manley (R) shaking hands after the signing of a merger deal at a undisclosed location, 18 December 2019. The two companies said in a statement that the combined company will be the 4th largest global automobile manufacturer by volume and 3rd largest by revenue with annual sales of 8.7 million units and combined revenues of nearly 170 billion euro.  EPA/FCA / PSA HANDOUT  HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES
All'indomani della fusione fra FCA e PSA, l'intervista a Paolo Griseri chiarisce alcuni aspetti...
lorenzo guerini
L'importanza della NATO e i rapporti con la Turchia. Questi i temi toccati dal ministro della...