E-Gap, arriva a Roma il servizio di ricarica mobile per auto elettriche

comunicato-stampa

Debutta nella Capitale l'innovativa start-up che permette di ricaricare l'auto elettrica 'a domicilio'


Le auto elettriche sono sempre più diffuse ma le colonnine di ricarica nelle nostre città ancora scarseggiano. Per colmare questo gap è da poco nato un servizio di ricarica per veicoli elettrici on demand, che si chiama, per l’appunto, E-Gap. La start-up totalmente italiana, già presente da alcuni mesi a Milano, ha fatto ieri il suo esordio anche nella Capitale, in un cerimonia ai Fori Imperiali che ha visto la partecipazione della sindaca Virginia Raggi, dell’Assessore alla mobilità Linda Meleo, del fondatore di E-Gap Eugenio de Blasio e del Direttore Marketing Francesco De Meo.

“Siamo molto felici di ufficializzare oggi l’arrivo di E-Gap nella Capitale – ha commentato De Meo -. Roma ha dimostrato di saper cogliere l’opportunità di promuovere la mobilità sostenibile attraverso veicoli elettrici. Ringraziamo il Sindaco Virginia Raggi, l’Assessore Linda Meleo e tutte le componenti dell’amministrazione che hanno reso possibile la nostra presenza tra le vie e le piazze cittadine, dandoci l’opportunità di offrire un servizio per sviluppare la mobilità elettrica in una città come Roma. Per E-Gap si apre una nuova sfida, in linea con il nostro piano industriale e che nei prossimi mesi si estenderà anche oltre confine in città come Parigi e Berlino. I cittadini romani stanno mostrando una crescente sensibilità all’utilizzo di veicoli elettrici, ed è per questo che vogliamo incoraggiarli ad usare mezzi elettrici, mettendo a disposizione il nostro servizio che sarà complementare alle classiche colonnine di ricarica”.

Il servizio si rivolge prevalentemente agli automobilisti che hanno necessità di una ricarica rapida in grado di permettere brevi spostamenti, ad esempio sufficiente a tornare a casa dopo una giornata di lavoro, o a condurre il veicolo presso una colonnina. Per accedere alla ricarica basterà scaricare gratuitamente l’App sul proprio smartphone o tablet e prenotare la propria ricarica. Si potrà geolocalizzare il veicolo o scegliere una posizione in cui sosterà, selezionare in quanto tempo si desidera ricevere la ricarica e seguirne in tempo reale lo svolgimento sul proprio smartphone. La ricarica a domicilio può avvenire infatti anche senza che il proprietario del veicolo sia presente. Il passo successivo è indicare la durata della ricarica che si desidera (e quindi la quantità di energia immagazzinata). Le tariffe variano in base alla tempestività della ricarica e alla sua durata, andando da un minimo di 15 a un massimo di 30 euro. La potenza di erogazione dei minivan E-Gap, vere e proprie colonnine di ricarica a quattro ruote, è pari a quella di una colonnina fast charge, quindi 50 Kw. In caso di batteria completamente scarica, l’automobilista può richiedere una ricarica d’emergenza agli operatori di E-Gap, che si recheranno sul posto nel minor tempo possibile. Schermata 2019-06-18 alle 10.46.21

Qualora il veicolo dovesse essere posizionato in un punto difficilmente raggiungibile dai mezzi E-Gap, l’operatore potrà utilizzare un mini-sistema di ricarica trasportabile a mano in grado di erogare energia sufficiente a far spostare il veicolo elettrico fino ad un’area in cui poter collegare comodamente il veicolo al van E-Gap. Il pagamento avverrà automaticamente tramite carta di credito o account Paypal. Nella Capitale il servizio sarà disponibile in tutto il centro storico, oltre ai quartieri Vigna Clara,  Fleming, Prati, Foro Italico, Parioli e Trieste. Dopo l’Italia, E-Gap farà il suo debutto anche in 8 metropoli straniere con una grande presenza di veicoli elettrici: Parigi, Berlino, Londra, Stoccarda, Madrid, Amsterdam, Utrecht e Mosca.

 

condividi