Fca ha presentato la proposta di fusione alla Renault

Renault e FCA

Il gruppo che nascerebbe diventerebbe terzo al mondo per la vendita delle automobili


Fca (Fiat Cruiser Automotive) ha presentato la sua proposta di fusione alla casa automobilistica francese Renault con la prospettiva di allargarla a Nissan e Mitsubishi, che già costituiscono una grande alleanza con la casa francese.  Con la fusione nascerebbe una società di diritto olandese le cui azioni verrebbero ridistribuite al 50 per cento tra i soci Fca e al 50 per cento restante a quelli di Renault. Il gruppo che nascerebbe venderebbe 8,7 milioni di auto all’anno, diventando così il terzo al mondo.

La nuova società«diventerebbe un leader mondiale nel settore automobilistico in rapida evoluzione con un forte posizionamento nelle nuove tecnologie inclusi i veicoli elettrici e quelli a guida autonoma». Mike Manley, l’ad del Lingotto che ha raccolto il testimone di Marchionne, ha scritto ai dipendenti per spiegare di aver trovato in Renault un «partner affine che vede il futuro come noi». E ha chiarito che l’operazione potrebbe richiedere più di un anno.

La casa francese ha riunito in mattinata il suo consiglio di amministrazione, a Parigi. Renault «studierà con interesse la proposta amichevole di Fca. Una comunicazione sarà fornita al momento opportuno». Intanto, dal portavoce del governo francese Sibeth Ndiaye filtra un atteggiamento «favorevole» verso le nozze, che promuoverebbero «la sovranità economica» dell’Europa dove «abbiamo bisogno di giganti».

 

 

 

condividi