Mercantile dirottato, sbarcati i migranti a Malta: cinque arresti

Il mercantile El Hiblu 1 in un'immagine tratta dal sito balticshipping.com.    ANSA   +++ ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++

La El Hiblu è arrivata a La Valletta: a bordo 108 persone, 19 donne e 12 bambini. Il premier Musquat: "Non ci sottrarremo alle nostre responsabilità"


Risolto il caso della nave El Hiblu 1. La marina militare maltese ha preso il controllo del mercantile, da ieri nelle mani dei migranti, conducendolo al porto di Boiler Wharf, a Malta Si tratta dello stesso molo in cui, nel settembre scorso, era attraccata la nave Aquarius.

Le operazioni di sbarco sono iniziate intorno alle 9.30, il primo a scendere è stato un bambino di pochissimi mesi, in braccio a una donna. Tutti saranno progressivamente trasportati, attraverso alcuni furgoni della polizia, all’Initial Reception Center a Marsa, cittadina portuale di Malta.

Si conclude così l’epopea in mare dei migranti che, alla deriva, erano stati soccorsi dalla petroliera in zona Sar libica, salvo poi dirottare la stessa, quando si sono accorti che stavano per essere riaccompagnati al punto di partenza. Le autorità maltesi sono entrate all’opera, quando è apparso ormai chiaro che il mercantile stesse puntando dritto verso l’isola.

Tensione alta per tutta la notte, anche perché a presidio delle acque territoriali erano state poste le navi militari. Poi all’alba il contatto con il comandante turco che ha confermato il dirottamento e successivamente l’abbordaggio, con i migranti che non hanno opposto alcuna resistenza. Adesso per i responsabili scatterà l’arresto, una soluzione evidentemente ritenuta migliore se confrontata al ritorno in Libia.

condividi