Ai David di Donatello trionfa Matteo Garrone. Ovazione per Tim Burton in sala

ANSA/CLAUDIO ONORATI

Il film di Matteo Garrone ha ottenuto quasi tutti i riconoscimenti principali. Miglior attore protagonista a Borghi per 'Sulla mia pelle'


Dogman‘ piglia tutto. Il film di Matteo Garrone fa incetta di premi alla 64esima edizione dei David di Donatello, l’oscar del cinema italiano. La pellicola conquista i premi come miglior film e miglior regista, oltre ai riconoscimenti come migliore sceneggiatura e attore non protagonista, Edoardo Pesce, per un totale di nove statuette.

La cerimonia, condotta da Carlo Conti e andata in onda in prima serata su Rai1 ha registrato ottimi ascolti: quasi 3 milioni di telespettatori per un totale del 15% di share. Buon risultato anche per ‘Sulla mia pelle‘, il film su Stefano Cucchi, che ottiene ben quattro statuette tra cui il premio per il miglior attore protagonista ad Alessandro Borghi, e il David al miglior regista esordiente per Alessio Cremonini. ‘Sulla mia Pelle’ è il primo film italiano prodotto dalla piattaforma di streaming Netflix a vincere il David di Donatello.

ANSA/CLAUDIO PERI

Magro risultato invece per ‘Loro‘ di Paolo Sorrentino (assente in sala), che porta a casa solo il premio per la miglior attrice protagonista a Elena Sofia Ricci. L’attrice ha conquistato il pubblico nel ruolo di Veronica Lario, seconda moglie di Silvio Berlusconi, su cui il film è incentrato.

Standing ovation per Tim Burton che ha ricevuto il David alla carriera. Il visionario regista americano, accolto in trionfo sul palco, si è detto onorato per il premio, ribadendo quanto stretto sia il suo legame con l’Italia. «È un piacere essere qui. Non sono italiano ma è come se avessi una grande famiglia italiana» ha detto commosso il regista di ‘Nightmare Before Christmas’. Roberto Benigni, dopo avergli consegnato il premio, l’ha definito “un italiano come noi”.

 ANSA/CLAUDIO PERI

A completare la sfilata di star è stata Uma Thurman. La musa di Quentin Tarantino, elegantissima in un completo nero e paillettes, ha ritirato un Premio Speciale, lo stesso consegnato anche a Dario Argento. Il maestro dell’horror italiano, commosso e visibilmente emozionato, ha ritirato dalle mani dell’attrice Stefania Rocca, il suo primo David in quarant’anni di carriera. Durante lo show c’è stato spazio anche per celebrare la musica italiana, con un’esibizione di Andrea Bocelli assieme al figlio Matteo.

 ANSA/CLAUDIO PERI

 

L’ultima ovazione della serata è stata per i grandi del cinema scomparsi: Bernardo Bertolucci, Ennio Fantastichini, Carlo Vanzina e il grande attore tedesco Bruno Ganz.

condividi