Roma, raid dai Casamonica: aggredita una troupe di Nemo

Un fermo immagine tratto da 'Nemo - Nessuno escluso' in onda su RaiDue mostra un momento dell'aggressione alla troupe composta dal giornalista Nello Trocchia e dal filmaker Giacomo Del Buono, presenti al momento degli arresti di Antonio Casamonica e di Alfredo Di Silvio, ritenuti responsabili del pestaggio del 1 aprile ai danni di una donna disabile e del titolare del Roxy Bar alla Romanina. Roma, 8 maggio 2018. ANSA/ FRAME RAIDUE/NEMO +++ NO SALES - EDITORIAL USE ONLY +++

L'inviato di Nemo Nello Trocchia e il filmaker Giacomo del Buono, insieme ad alcuni poliziotti, sono stati aggrediti dai familiari di Antonio Casamonica e Alfredo Di Silvio, i colpevoli del pestaggio ad un'invalida civile avvenuto il primo aprile alla Romanina


Ancora un’aggressione alla troupe di Nemo. È accaduto a Roma, alla Romanina, quartiere periferico a Sud-Est della Capitale. Il giornalista Nello Trocchia e il suo cameraman Gabriele Del Buono stavano documentando gli arresti di Antonio Casamonica e Alfredo Di Silvio, i due criminali coinvolti nel pestaggio del primo aprile ai danni di una donna disabile e di un barista nel Roxy Bar. Sono stati aggrediti dai parenti degli uomini implicati. Prima le minacce: “Ti levi? Togli la telecamera! Ti prendo a botte”. Poi la violenza: una donna ha colpito la telecamera del filmaker spaccando il led. Oltre agli insulti, inoltre, i familiari hanno lanciato anche alcuni oggetti proibendogli di avvicinarsi alla casa di Antonio Casamonica.

Immediata la solidarietà alla troupe da parte dei vertici della tv pubblica. In un’unica nota, il presidente Monica Maggioni e il direttore generale Mario Orfeo hanno detto che nessuna intimidazione potrà mai fermare il racconto della realtà che la Rai quotidianamente offre agli italiani”. Anche Virginia Raggi, sindaco di Roma, ha ribadito il suo sostegno ai due cronisti: “Solidarietà a Nello Trocchia e alla troupe di Nemo, aggredita questa mattina davanti alla casa di un esponente della famiglia Casamonica. Non abbassiamo lo sguardo”.

Un piccolo rewind: non è la prima volta che i giornalisti di Nemo vengono attaccati. Lo scorso 7 novembre Daniele Piervincenzi e il filmaker Edoardo Anselmi erano stati aggrediti a Ostia da Roberto Spada e Ruben Alvez Del Puerto con una testata. Il processo è tutt’ora in corso. Riguardo all’arresto di Casamonica e Di Silvio, invece, il Gip evidenzia che “sono assurti a padroni del territorio”. Gli inquirenti assicurano che non c’è stata ‘nessuna sottovalutazione del caso’.

condividi