Londra, sparatoria a Queensbury

20050721 - LONDRA - CRO: LONDRA: BLOCCATA RETE METROPOLITANA. Una immagine tratta da un filmato trasmesso poco fa in diretta dal Tg1, mostra degli agenti di polizia che presidiano una delle stazioni della metropolitana londinese appena evacuata in seguito ad un allarme attentato. Secondo alcuni testimoni si sarebbe verificata una sparatoria.                  TG1/ ANSA  / ANSA / LI

Nuovo scontro a fuoco nella capitale britannica, un morto e un ferito.


Ancora una sparatoria a Londra. Ieri sera, davanti alla stazione della metropolitana di Queensbury, nel nord della città, si è verificato un nuovo scontro a fuoco in cui un uomo di 30 anni è morto e un altro, appena ventenne, è rimasto ferito. Il ragazzo si trova in ospedale in condizioni stabili. La polizia pensa che l’attacco sia avvenuto in Cumberland Road, dove sono state ritrovate le due vittime. Per ora non c’è stato nessun arresto. La capitale britannica da qualche mese è al centro dell’attenzione dei media stranieri per la crescente spirale di violenza che l’ha travolta.  Da un confronto dei dati  riportati dal Sunday Times è emerso che, solo nel mese di febbraio, a Londra sono state uccise 15 persone, contro le 14 di New York, mentre a marzo nella città inglese si sono verificati  22 casi di accoltellamenti e sparatorie con vittime, contro i 21 della Grande Mela. L’allerta criminalità è sempre più alta e sta diventando una questione molto ingombrante per Scotland Yard. Lo scorso 3 aprile una diciasettenne aveva perso la vita a Tottenham per un colpo di pistola, e, pochi minuti dopo, in un altro quartiere di Londra, un sedicenne è finito in ospedale in seguito a una seconda sparatoria.

 

condividi