Fabrizio Frizzi: migliaia di persone al funerale a Roma

Il carro funebre con il feretro di Fabrizio Frizzi arriva a piazza del Popolo per i funerali nella chiesa degli Artisti, Roma, 28 marzo 2018.
ANSA/ ETTORE FERRARI

Personalità dello spettacolo e gente comune alla chiesa degli Artisti a Roma per rendere omaggio al presentatore tv scomparso lunedì mattina


Sono iniziati a mezzogiorno i funerali di Fabrizio Frizzi in una chiesa degli Artisti gremita di gente, in piazza del Popolo a Roma. Personalità della politica e dello spettacolo come Paolo Bonolis e Antonella Clerici, ma anche tanta gente comune, per dare l’ultimo saluto a uno dei volti più amati della televisione.
Migliaia di persone sono arrivate con largo anticipo in Piazza del Popolo. Un applauso ha accompagnato l’arrivo del feretro. La grande quantità di persone ha causato qualche problema all’ingresso della chiesa, dove sono presenti le forze dell’ordine a fare da filtro.

«Perdiamo un amico e un fratello. Gli diciamo addio e arrivederci. Lui ha ora raggiunto i suoi cari», è stata la appassionata apertura della cerimonia di don Walter Insero, che ha espresso vicinanza alla famiglia e ai colleghi di Frizzi da parte del vicario del Santo Padre Angelo De Donatis. La prima lettura è stata affidata a Milly Carlucci.

«Bisogna dire addio a Fabrizio ma avercelo sempre nel cuore come tutti i personaggi che ci hanno fatto stare bene e che continuerà in qualche modo», sono state le parole di Leonardo Pieraccioni, tra i primi ad arrivare a Piazza del Popolo. Tra i presenti anche la cantante Giorgia con il marito, Alba Parietti, Paola Cortellesi, Max Tortora e Simona Ventura.
Visibilmente commosso il collega e amico Carlo Conti: «Per me era un fratello, non riesco a dire altro».

Ieri si è chiusa la camera ardente che ha visto più di 10mila visitatori in due giorni. Tra gli altri sono arrivati Rosario e Beppe Fiorello, Flavio Insinna, Bruno Vespa, Luca Cordero di Montezemolo, Max Giusti, Enrico Brignano e Giancarlo Magalli. Ma anche personalità della politica come il presidente del Consiglio dimissionario Paolo Gentiloni, l’ex sindaco di Roma Walter Veltroni e il vicepresidente uscente del Senato Maurizio Gasparri.

La notizia della morte di Frizzi aveva spinto Rai e Mediaset a cambiare il loro palinsesto di lunedì: a saltare sono stati, per esempio, La prova del cuoco e Detto Fatto, il programma di Caterina Balivo che ha spiegato «oggi nessuno ce la fa a lavorare in tv». È stato rinviato poi, in casa Biscione, il nuovo programma di Rita Dalla Chiesa, per oltre dieci anni compagna e poi moglie di Frizzi.

condividi