Vaticano: si è dimesso monsignor Dario Viganò

2018. ANSA/ANGELO CARCONI

Il prefetto per la comunicazione vaticana era stato criticato per la censura operata sulla lettera di Ratzinger a Papa Bergoglio


È di poche ore fa la notizia delle dimissioni di monsignor Dario Viganò, prefetto della segreteria per la comunicazione del Papa.

Il prelato era finito sotto accusa a causa di una presunta “censura” operata su una lettera del Papa emerito Benedetto XVI scritta a favore dell’attuale pontefice Francesco.

Nella lettera Ratzinger esprimeva rammarico circa le critiche rivolte all’ipotetica “impreparazione” filosofica e teologica di Papa Francesco sollevate da un comitato di teologi. Viganò avrebbe omesso di riportare, durante la presentazione della lettera alla sala stampa vaticana, la perplessità di Papa Ratzinger nella scelta di inserire tra i commentatori del pensiero di Francesco anche una sua vecchia conoscenza, il professor Hunermann, già fortemente critico verso Giovanni Paolo II. La decisione aveva scatenato notevoli polemiche circa la trasparenza con cui venivano riportate le comunicazioni in Vaticano.

Papa Francesco ha accettato le dimissioni di Viganò, nominandolo tuttavia Assessore al Dicastero. “Accolgo non senza fatica le dimissioni del prefetto, rispetto la sua scelta di fare un passo indietro” così il Papa nella sua lettera di risposta alla richiesta.

condividi