La campagna elettorale parte con i saldi di gennaio

Renzi punta il canone, destra con la flat tax, Grasso propone di abolire le tasse universitarie. E Intanto Maroni si sfila dalla corsa in Lombardia.


L’atteso incontro al vertice tenutosi ad Arcore tra i leader della coalizione di centrodestra ha fornito numerosi spunti politici. È stata ufficializzata la composizione delle alleanze che prevede l’ingresso di una pattuglia centrista nonostante i mugugni di Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Il leader della Lega deve anche incassare la non ricandidatura in Lombardia di Maroni, che ha dichiarato di voler cambiare vita (non specificando se aspiri ad un posto nella Hall of Fame dell’amato Rock and Roll o piuttosto ad un incarico istituzionale nel futuro governo). Alla scritta “Berlusconi presidente” che campeggia nel simbolo che Forza Italia presenterà alle elezioni, Salvini ha replicato con il simbolo della Lega recante la scritta “Salvini Premier” e ha chiesto e ottenuto il diritto di veto sulle candidature anche per le regionali. Berlusconi ad oggi non è comunque eleggibile in base ai dettami della legge Severino che lo vedrebbe decadere non appena eletto, in ragione di una condanna definitiva a suo carico per frode fiscale. Sul programma la coalizione ha adottato la proposta salviniana di introdurre su larga scala la flat tax, aggiungendo al sogno delle pensioni minime a mille euro un altro carico da novanta e aprendo il valzer dell’abbassamento delle tasse, un ballo che in questa campagna elettorale andrà per la maggiore. Il segretario del partito democratico ha risposto infatti proponendo l’abolizione del canone Rai. Proposta bocciata da molti anche all’interno del suo stesso partito, e tempestivamente temperata in una più modesta abolizione “parziale” riservata solo a determinate categorie. Non sono ancora chiari invece i contorni della proposta di Piero Grasso che ha lanciato la campagna di Libere e Uguali proponendo l’abolizione delle tasse universitarie, un’operazione che costerebbe quasi due miliardi.

 

condividi