Manovra, la web tax passa dal 6 al 3%

A tablet is seen displaying Amazon's Australian website in Sydney, New South Wales, Australia, 05 December 2017. Amazon has launched in Australia, ending months of speculation around the timing of when it would finally open its full offering Down Under and setting up a sales frenzy ahead of Christmas.  EPA/DAN HIMBRECHTS  AUSTRALIA AND NEW ZEALAND OUT

Procedono i lavori in commissione alla Camera: introdotte anche nuove detrazioni per figli a carico.


Agevolazioni per le famiglie con figli a carico, misure anti-assenteismo e riduzione della web tax. Sono queste le principali misure della manovra finanziaria che mercoledì al Senato riceverà il via libera definitivo.

La web tax è stata stravolta dall’emendamento del relatore della Commissione Bilancio della Camera, Francesco Boccia, con l’aliquota che passa dal 6 al 3%. La misura, che entrerà in vigore a partire dal 1 gennaio 2019, non si applica all’e-commerce, a patto che le imprese non superino le 3mila transazioni annue. Secondo le ultime stime, il gettito salirà da 114 a 190 milioni di euro.

Per la prima volta anche il Fintech, ovvero le transazioni finanziarie online tra privati, saranno sottoposte a una tassazione del 26%. Prevista, in aggiunta, una misura per rendere il servizio delle Poste più competitivo nei confronti dei colossi della logistica come Amazon.

A tablet is seen displaying Amazon's Australian website in Sydney, New South Wales, Australia, 05 December 2017. Amazon has launched in Australia, ending months of speculation around the timing of when it would finally open its full offering Down Under and setting up a sales frenzy ahead of Christmas. EPA/DAN HIMBRECHTS AUSTRALIA AND NEW ZEALAND OUT
Foto Ansa

In tema di politiche per la famiglia, la soglia sotto la quale i parenti più stretti possono essere considerati fiscalmente a carico dei contribuenti sale a 4mila euro. A beneficiarne saranno oltre 400mila nuclei. È stato trovato anche un accordo per il rifinanziamento del bonus bebè, lo strumento di sostegno alla natalità introdotto dallo scorso governo.

Per arginare il fenomeno dell’assenteismo nella pubblica amministrazione, verrà introdotta una clausola che, tramite un meccanismo di detrazione dei premi, andrà a punire l’intero ufficio e non il singolo.

Prima del voto in aula, in Commissione dovrà essere affrontato il tema della riformulazione dei voucher, metodo di pagamento per i lavori occasionali, la cui introduzione è stata in passato oggetto di una forte polemica tra i partiti.

 

condividi