Migranti, Frontex: torna a salire il numero di migranti

Dai dati preliminari emergono le prime stime del numero di migranti sbarcati in Italia. Rispetto a Grecia e Spagna, che nel complesso registrano un netto calo, le coste italiane nel mese di febbraio hanno visto aumentare il numero di arrivi.

Con una nota l’Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera, Frontex, ha reso noti i primi dati sul numero di arrivi dei migranti in Italia, Spagna e Grecia lungo le diverse rotte del Mediterraneo.
Per quanto riguarda la rotta centrale, ovvero quella che giunge sulle coste italiane, quanto emerge è un aumento degli sbarchi rispetto allo scorso mese di gennaio, periodo in cui le attività dei trafficanti erano state colpite dai combattimenti prossimi alle aree di partenza e dal cattivo tempo. La maggior parte dei migranti che percorrono questa rotta è di origine eritrea, a seguire pakistana e tunisina.

Diverso l’andamento per la rotta orientale ed occidentale, difatti gli arrivi in Spagna e Grecia hanno visto un netto calo. Sulle isole elleniche si è registrata una diminuzione del 43%. Sono i siriani e gli iracheni i più numerosi a percorrere questa rotta.

La rotta che ha registrato il numero più esiguo di migranti è però quella dei Balcani occidentali. Infatti il totale dei migranti si aggira sull’ordine di qualche centinaia di persone (300 più o meno). La (quasi) chiusura definitiva della via è dovuta alla forte cooperazione tra gli Stati della regione nel controllo dei confini.

condividi