Incatenato in casa, arrestata la famiglia


La famiglia lo teneva incatenato al letto affinché non uscisse, perché affetto da psicosi. E’ successo a Saviano, nel napoletano.


Lo tenevano incatenato pur di non farlo uscire. È successo ad un 36enne psicotico a Saviano, in provincia di Napoli. In manette la madre, il padre e la sorella, rispettivamente di 63, 60 e 35 anni. Tutti incensurati e disoccupati.

Carabinieri di Nola
I Carabinieri della Compagnia di Nola, nel corso di un controllo presso la casa che è stata teatro della vicenda, lo hanno trovato incatenato al letto con due lucchetti e una catena di ferro intorno alla caviglia. I militari delle Forze dell’Ordine parlano di condizioni di assoluto degrado familiare.

Sul posto è intervenuto il personale del 118 per prestare le prime cure. Poi la vittima è stata trasportata in ospedale per ulteriori accertamenti, tuttora in corso.

Attualmente il padre, la madre e la sorella si trovano nei penitenziari di Poggioreale e Pozzuoli. Dovranno rispondere di sequestro di persona aggravato e maltrattamenti in famiglia.

di Lidia Sirna