Dai vaccini al Jobs Act, è scontro tra i partiti

Matteo Salvini vuole abolire il decreto Lorenzin e la legge Fornero, Berlusconi il Jobs Act

Vaccini, Jobs Act, legge Fornero. Sono i temi caldi su cui ruota la campagna elettorale in vista delle elezioni del 4 marzo. “Abolizione” è la parola più usata dal leader del Carroccio Matteo Salvini, che propone di cancellare la norma Lorenzin sui vaccini e la legge Fornero. “Cancelleremo norme Lorenzin. Vaccini sì obbligo no. E via la tassa assurda sulle sigarette elettroniche”, scrive Salvini in un twitter.

Pronta arriva la risposta della ministra della Sanità Beatrice Lorenzin “l’Italia va vaccinata dagli incompetenti. La Lega gioca per qualche voto in più sulla salute degli italiani, sulla salute dei nostri figli.”  Non si è fatto attendere nemmeno il commento di Forza Italia, che tramite il suo capogruppo Paolo Romani esprime la contrarietà alla proposta di Salvini. Forza Italia, infatti, contribuì a modificare il testo in Parlamento per poi votare il provvedimento. Mentre i grillini non perdono occasione per ribadire la loro contrarietà alla legge “siamo favorevoli ai vaccini, ma contrari al decreto Lorenzin”, tuona la senatrice pentastellata Paola Taverna.

Salvini_PremierNo anche alla legge Fornero, cavallo di battaglia storico della Lega. Lo annuncia Salvini ai microfoni di Radio Capital. Anche qui non incassa l’appoggio di Forza Italia: Berlusconi infatti ha dichiarato che non abolirà la legge, ma cambierà alcuni provvedimenti considerati iniqui. Più morbida la posizione di Salvini sul Jobs Act, che propone invece di modificarne alcune parti. Jobs Act, altra carta da giocare. Berlusconi a Radio Anch’io ha attaccato la legge sostenendo che sia stata un fallimento, che abbia contribuito a creare solo contratti a termine e ha affermato quindi di volerla abolire. Poche ore dopo la sua dichiarazione, è arrivata una nota in cui ha fatto un parziale passo indietro: la legge non verrà più abolita, ma si cancelleranno alcuni effetti distorsivi. Berlusconi e Salvini, nonostante abbiano appena formato la coalizione di centrodestra, sembrano non avere molti punti in comune nei rispettivi programmi elettorali. Sulla questione è intervenuto anche Vincenzo Boccia, Presidente di Confindustria, affermando che smantellare il Jobs Act andrebbe contro l’interesse stesso del Paese. Pieno sostegno anche alla legge Fornero, definita come una legge di stabilità.

Il leader del Pd Matteo Renzi, tramite un tweet, critica le proposte dei due leader della coalizione di centrodestra: “Berlusconi torna indietro sul lavoro. Salvini torna indietro sui vaccini. La destra italiana di oggi è questa qui. Noi vogliamo andare #avanti. Per l’Italia, senza paura.”

Torna anche la questione dell’Euro. Salvini ha minacciato che se non cambieranno le regole, l’Italia si tirerà fuori.

Di Federica Simone

condividi