Under 21, Di Biagio chiede la vittoria: «Non abbiamo scelta»


Oggi alle 18 Italia di scena a Tychy contro la Repubblica Ceca per la seconda gara dell’Europeo di categoria. Tre punti avvicinerebbero gli azzurrini alle semifinali, ma in difesa scatta l’allarme Caldara


Under21«Non sarà facile, in più noi non abbiamo scelte: se vogliamo andare avanti nel torneo dobbiamo assolutamente vincere». Ipotesi alternative alla vittoria non sono contemplate. Le parole del ct Luigi Di Biagio fanno da monito alla vigilia di Repubblica Ceca-Italia. La sua under 21 ha ben impressionato al debutto contro la Danimarca (2-0) e stasera alle 18 a Tychy è chiamata a superare l’ostacolo ceco per raggiungere quello che era stato definito «l’obiettivo minimo»: le semifinali.
Il commissario tecnico arriva alla sfida con due dubbi di formazione. Uno riguarda la difesa, con Mattia Caldara alle prese con un affaticamento ai flessori. Accanto a Daniele Rugani molto probabilmente giocherà Alex Ferrari. In mezzo al campo appare certa la sostituzione di Gagliardini con Cataldi, mentre Di Biagio medita di concedere riposo anche a capitan Benassi. In tal caso spazio a Grassi, subentrato già nella ripresa dell’incontro della scorsa domenica. Tutti confermati in avanti, con Chiesa che scalpita in panchina.
Arrivano rassicurazioni da parte del ct sull’umore di Gianluigi Donnarumma, al centro di molte discussioni e vittima del lancio di finti dollari domenica scorsa, a causa del mancato rinnovo del contratto con il Milan: «È lui che scherza sulle polemiche in arrivo dall’Italia con noi, sembra un giocatore di 30 anni», ha spiegato Di Biagio, elogiando il suo portiere.
Vincere significherebbe raggiungere quota 6 punti in classifica. Eventualità che avvicinerebbe di molto gli azzurrini alla semifinale. Infatti una contestuale vittoria della Germania stasera (ore 20.45) contro la Danimarca restituirebbe una classifica del girone C con due squadre a punteggio pieno. Condizione assente negli altri due gironi e fondamentale dal momento che alle semifinali accederanno le prime tre di ogni raggruppamento e la migliore seconda.

Gruppo C: Germania 3, Italia 3, Danimarca 0, Repubblica Ceca 0

Le probabili formazioni
Repubblica Ceca (4-1-4-1): Zima; Sacek, Luftner, Simic, Havel; Soucek; Cerny, Travnik, Sevcik, Jankto; Schick. All: Lavicka.
Italia (4-3-3): Donnarumma; Conti, Rugani, Caldara/Ferrari, Barreca; Benassi/Grassi, Cataldi, Pellegrini; Berardi, Petagna, Bernardeschi. All: Di Biagio.

Portogallo-Spagna under 21GLI ALTRI GIRONI. Con un secco 3-1 la Spagna ha avuto ragione del Portogallo e si è qualificata (da prima) con un turno di anticipo. A sbloccare la gara è stata la rete di Saul Niguez, centrocampista dell’Atletico Madrid, mentre il raddoppio spagnolo è stato opera di Sandro Ramirez. I lusitani hanno accorciato le distanze con una volée di Bruma, prima che Inaki Williams in contropiede chiudesse i conti nei minuti di recupero. Portoghesi ancora in lizza per qualificarsi come migliore seconda: dovranno superare la Macedonia (che nell’altra sfida del girone B ha pareggiato 2-2 con la Serbia) venerdì e sperare in un passo falso dell’Italia o della Germania. Se quest’ultime dovessero giungere entrambe al confronto diretto di sabato a quota 6, potrebbero con un pareggio accedere entrambe alla fase successiva. Possibilità che renderebbe vane le speranze della Slovacchia, unica squadra del girone A ancora in lizza per raggiungere i 6 punti. Più tranquilla in quel raggruppamento è l’Inghilterra, forte dei 4 punti accumulati e dell’incombente sfida con la Polonia, già praticamente eliminata.

Gruppo A: Inghilterra 4, Slovacchia 3, Svezia 2, Polonia 1
Gruppo B: Spagna 6, Portogallo 3, Serbia 1, Macedonia 0