Trump, blitz a Roma a bordo della “bestia”


Il presidente Usa in visita non ufficiale per meno di 24 ore. Sarà prima dal Papa, poi al Quirinale e da Gentiloni. Imponenti misure di sicurezza. “The beast”, la macchina carro armato, debutta sulle strade della capitale. E c’è anche Ivanka: prima a Sant’Egidio, poi, forse, da Maria Elena Boschi


Allerta massima nella capitale per la visita del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che sarà a Roma per una visita “non di Stato” di circa 20 ore. L’Air Force One atterrerà a Fiumicino alle 18.30, ma il piano della sicurezza è scattato già nelle prime ore di questa mattina. La città, fa sapere il Campidoglio, sarà divisa in tre zone di sicurezza: la prima proteggerà Villa Taverna, la residenza dell’ambasciatore americano ai Parioli dove Trump passerà la notte, la seconda interesserà la zona del Vaticano, la terza zona proteggerà il Quirinale. Tutt’intorno, una green zone che comprende i Parioli e villa Borghese più un ampio settore del centro storico, eccetto Trastevere e Campo de’ Fiori, fino al Circo Massimo, al Colosseo e ai Fori Imperiali. Una vasta area, che include gli itinerari e i luoghi interessati dalla visita, in cui, da più di un mese, la Questura non accetta preavvisi di manifestazioni o cortei considerati “a rischio”. La protezione ravvicinata del presidente americano sarà affidata ai reparti speciali della polizia, i NOCS. Inoltre, lungo l’itinerario del corteo presidenziale, ci saranno altre «30 unità di alta capacità di spostamento» che già da giorni stanno lavorando per individuare possibili insidie e mettere in sicurezza il percorso: tiratori scelti sui palazzi, rimozioni di veicoli e cassonetti, bonifiche con cinofili e artificieri. A garantire l’ordine in città 20 nuclei di pronto intervento di polizia. Un dispositivo imponente, che impegnerà in totale centinaia di agenti delle forze dell’ordine.

La “bestia” debutta a Roma

Trump si sposterà con la flotta corazzata composta da dodici veicoli, del costo di un milione e mezzo di dollari ciascuno, fatta costruire appositamente per gli inquilini della Casa Bianca. La “bestia”, così è stata ribattezzata in particolare l’auto del presidente, pesa otto tonnellate e ha porte blindate in acciaio che pesano come quelle di aereo di linea. Ovviamente sigillate per resistere anche a eventuali attacchi biologici e chimici. La “Cadillac One” è paragonabile a un carrarmato: il parabrezza anteriore è in grado di resistere ai proiettili, la carrozzeria è rinforzata e blindata con placche spesse 20 centimetri fatte di acciaio, titanio, alluminio e ceramica. I finestrini sono in vetro antisfondamento, composti da cinque strati in policarbonato e l’unico che può essere aperto è quello del conducente. Tra le dotazioni dell’auto ci sono anche delle scorte di ossigeno, per fronteggiare un eventuale attacco chimico e delle sacche di sangue dello stesso gruppo del presidente, in caso ci fosse bisogno di una trasfusione di emergenza.

La visita

Breve ma fitto il programma della giornata di mercoledì. Trump, insieme alla consorte Melania, incontrerà il Papa in Vaticano alle 8.15 . Tre ore più tardi sarà, stavolta da solo, dal presidente Sergio Mattarella al Quirinale e infine, alle 12.25, incontrerà il premier Paolo Gentiloni a Villa Taverna in vista del G7 di Taormina. Mentre the Donald salirà al Colle la first lady è attesa alle 11 all’ospedale pediatrico Bambino Gesù, dove visiterà i piccoli pazienti. Mentre la coppia presidenziale sarà impegnata in Vaticano, la figlia prediletta di Trump, Ivanka, avrà un incontro a Trastevere con la Comunità di Sant’Egidio. Un’ iniziativa nata con l’intento di mettere a fuoco la piaga del traffico di esseri umani. Dalla Casa Bianca fanno sapere che «l’appuntamento a Roma di Ivanka fa parte di un progetto dell’attuale amministrazione americana di combattere il traffico di esseri umani sia negli Usa che all’estero». Poi, nel pomeriggio, la visita a Palazzo Chigi. Insieme al marito Jared Kushner, Ivanka potrebbe incontrare la sottosegretaria di Stato alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi. Trump lascerà Roma nel primo pomeriggio alla volta di Bruxelles, mentre Ivanka si tratterà nella capitale fino a giovedì, per poi partire con un volo di linea.