“Succede solo da McDonald’s!”


Silvio Berlusconi è stato sorpreso a bere una spremuta al fast food di Segrate. I social si scatenano e c’è chi la interpreta come una nuova discesa in campo


«È stato molto gentile e ha salutato tutti!», hanno raccontato i lavoratori e i clienti del McDonald’s prescelto da Silvio Berlusconi per sorseggiare una spremuta d’arancia. Il tutto è partito da una foto, rilanciata prima dalla fanpage Calciatori Brutti e, mentre tutti già parlavano di una fake news, ci ha pensato Dire, l’ex agenzia di stampa del PCI, a confermare la notizia dopo aver sentito lo staff dell’ex presidente: è tutto vero, Silvio Berlusconi va anche da McDonald’s e beve spremute d’arancia.

Nel post pubblicato da Calciatori Brutti, la foto è accompagnata dalla scritta “quando i cinesi non pagano”, il presidente onorario del Milan si sarebbe ridotto a girare per fast food a causa del continuo slittamento del closing da parte degli acquirenti cinesi, che hanno lasciato la caparra, ma continuano a rinviare il momento del saldo per l’acquisto del club rossonero.

Seduto su un pouf rosso, con i gomiti poggiati su un tavolo in legno, immerso nell’incredulità generale, Berlusconi si concede una pausa e il web si scatena: “closing dell’altro mondo” commenta qualcuno, “Mc consenta” sghignazza qualcun altro, o ancora “strano che il bar fosse aperto, pensavo fosse closing”.

Dopo aver osservato a lungo il noto menu del fast food, pieno di panini al bacon, alette di pollo fritte, e McFlurry, l’ex cavaliere ha optato per una salutare spremuta. «Si è seduto ha consumato, è andato» riferisce il personale del McDonald’s di Segrate. Insomma come tutte le persone normali. Non è proprio frequente incontrare un ex presidente seduto in un fast food, ma un precedente esiste e anche illustre: Barack Obama che è un noto amante dei fast food e una volta ci ha portato a pranzo anche Medvedev, attuale primo ministro russo.

Ma incredulità e le prese in giro spadroneggiano sui social. C’è chi ha colto l’occasione per decantare l’umiltà dell’ex Cavaliere, chi per rimarcare le sue ultime sconfitte economiche, chi l’ha interpretato come l’atto di inizio di una nuova discesa in campo. Insomma, come recitava una vecchia pubblicità del fast food americano: “Succede solo da McDonald’s”.