Chi si rivede: tornano gli eliminati dalla Coppa d’Africa


La Serie A riabbraccia i giocatori usciti dopo la fase a gironi della competizione. Da Kessiè a Gholuam, senza dimenticare Lemina e Mesbah. In Gabon ne rimangono ancora sette. Le società dovranno pazientare fino al 5 febbraio


 

ghoulam_algeria

Gli ultimi colpi del calciomercato invernale arrivano dal Gabon. Il paese dell’Africa Centrale sta ospitando la trentunesima edizione della Coppa D’africa. Chiusa la fase a gironi, molti giocatori hanno già fatto le valigie per tornare a casa. Eliminazioni precoci e in qualche caso inaspettate, che hanno riservato loro solo delusioni e lacrime. Ma che fanno contenti i loro club di appartenenza. E così molte squadre italiane riabbracciano i loro giocatori. Ritorni che diventano veri colpi di mercato.

Sostituire gli uomini impegnati in Coppa d’Africa. Era questo l’imperativo di molte società all’inizio delle trattative invernali. Comprare un “tappa buchi” per rimpiazzare gli assenti. Ma alcuni di questi assenti sono tornati prima del previsto.

E’ il caso di Ghoulam. Il terzino sinistro del Napoli è stato costretto a un rientro anticipato dal Gabon. La sua Algeria, una delle favorite del torneo, ha abbandonato la competizione dopo la fase a gironi. Due pareggi con Zimbabwe e Senegal, entrambi per 2-2 e una sconfitta contro la Tunisia (2-1). Ecco il bilancio delle “Volpi del deserto” dopo le prime tre partite. E così Ghoulam e compagni hanno lasciato a malincuore il Gabon. Il giocatore è sbarcato a Napoli ieri mattina e sembra poter essere titolare già domenica sera contro il Napoli. Tutto dipenderà dalle condizioni di Strinic. Il suo sostituto. Forse l’unico che a Castel Volturno faceva il tifo per l’Algeria.

Insieme a Ghoulam ha ripreso l’aereo diretto in Italia anche un altro suo connazionale. Si tratta di Djamel Mesbah, difensore del Crotone. Anche lui terzino sinistro. Anche lui sostituto di Ghoulam. In Gabon ha fatto lo spettatore. Zero minuti giocati. Colpa del suo compagno nel viaggio di ritorno. In Calabria avrà sicuramente più chance di scendere in campo. Per cercare di salvare la sua squadra, distante 11 punti dal quartultimo posto. Dalla Coppa d’Africa alla Serie B. Mesbah proverà ad evitare che accada.

LIBREVILLE, GABON - JANUARY 14: MARIO RENE JUNIOR LEMINA of Gabon and NANISSIO MENDES SOARES of Guinea Bissau during the Group A match between Gabon v Guinea-Bissau at Stade de L'Amitie on January 14, 2017 in Libreville, Gabon. (Photo by Visionhaus/Corbis via Getty Images)

Parte sano. Torna con una lombalgia. E’ il caso di Mario Lemina, centrocampista gambiano della Juventus, infortunatosi nella gara contro la Giunea- Bissau. La sua Nazionale era chiamata a disputare una grande manifestazione da paese ospitante. Ma tre pareggi non sono bastati neanche a qualificarsi ai quarti di finale. La parata di Ondoa su Ndong, nei minuti di recupero della sfida contro il Camerun, ha sancito l’eliminazione delle “Pantere”. La Juventus, però, si era già mossa sul mercato. Dal Genoa è infatti arrivato il venezuelano Rincòn.

Dalla Nazionale ospitante ai campioni uscenti. La Costa d’Avorio ha dovuto lasciare prima del previsto la competizione. Eliminata dal Marocco guidato da Hervè Renard. L’allenatore che aveva trascinato la squadra fino al successo del 2015. Nonostante l’addio di Drogba e Yaya Tourè, gli “Elefanti” erano tra le principali pretendenti al titolo. Merito anche di giovani come Frank Kessiè. Il centrocampista dell’ Atalanta ha già firmato 6 gol in 16 presenze, alla sua prima stagione in A. In Europa lo vogliono tutti: dal Psg al Chelsea. Senza dimenticare la Juventus. Nel frattempo lui è tornato a Bergamo. Ma a giugno potrebbe dover rifare le valigie per trasferirsi in un altro club.

Sorridono anche Genoa e Udinese. I rossoblu riabbracciano l’attaccante togolese Serge Gakpè. La sua Nazionale ha concluso al 4° posto il girone C, lo stesso della Costa d’Avorio. Non è bastato il disoccupato Adebayor per passare il turno. I friulani, invece, ritrovano il difensore maliano Molla Wague. Solo una presenza in questa stagione per lui. Il suo ritorno, per quanto gradito, non sconvolgerà gli schemi tattici di Delneri.

Non solo Serie A. L’Avellino ritrova l’attaccante Idrissa Camara, eliminato dalla Coppa d’Africa con la sua Guinea- Bissau. La formazione di Novellino avrà bisogno anche di lui per cercare di rimanere in Serie B.

Sono 7 i giocatori della Serie A ancora impegnati in Coppa d’Africa. Juve e Napoli aspettano il ritorno di Benatia (Marocco), Koulibaly (Senegal) ed El Kaddouri (Marocco). La Roma, mentre continua a trattare con il Sassuolo per Defrel, spera di riabbracciare presto Salah (Egitto). Nell’altra metà della Capitale, la Lazio dovrà continuare a fare a meno di Keita (Senegal), mentre Torino e Udinese attendono Acquah e Badu (Ghana).

La Coppa d’Africa finirà il 5 febbraio. Società e fantallenatori tenete duro.