Storyboard del 26 maggio 2016


Tv Magazine di Reporter Nuovo. Conducono Francesco Malfetano e Micol Flammini. Servizi di Angelo Amante, Luigi Gaetani, Alessandra Briganti, Valerio Valentini, Lodovica Palazzoli, Tommaso Paghi, Giovanna Giannone, Silvia Perugi, Laura Caschera. In studio Giorgio Coluccia


L’ultra destra spaventa l’Europa – A cura di Angelo Amante

Nonostante la sconfitta del partito della Libertà alle presidenziali austriache, la minaccia dell’ultra-destra in Europa è più viva che mai. Formazioni nazionaliste, euro-scettiche e anti-immigrati hanno visto crescere i loro consensi in tutto il continente, riuscendo in alcuni casi ad andare al governo in coalizione con i conservatori o i moderati. Saranno cruciali i prossimi mesi. I primi nodi sono il referendum sulla Brexit e gli sviluppi della crisi greca. L’anno prossimo ci saranno le elezioni politiche sia in Francia che in Germania. 

 

brexit

Brexit o non Brexit? – A cura di Luigi Gaetani

Manca un mese al referendum sulla Brexit.

Si rafforza il fronte del no all’uscita della Gran Brtagna dall’Unione europea. Un eventuale abbandono del regno Unito avrebbe conseguenze nefaste sull’economia dell’intero continente.

A rischio anche la stabilità interna del paese, con gli scozzesi pronti ad indire un nuovo referendum sull’indipendenza. Ma in Europa si respira un cauto ottimismo, come racconta Gavino Moretti, corrispondente Rai a Bruxelles.

Nato, nuova guerra fredda? – A cura di Alessandra Briganti

Brexit preoccupa anche la Nato.

Il vertice di luglio, che si terrà a Varsavia, sarà un banco di prova per l’alleanza atlantica divisa sulla strategia da adottare in Europa centro-orientale.

L’escalation di provocazioni generata dalla crisi ucraina ha portato molti analisti a parlare di una nuova guerra fredda tra Mosca e i paesi dell’ex blocco sovietico.

 

nuitdebout

La Francia protesta, è la Nuit Debout – A cura di Valerio Valentini

Manifestazioni e scioperi generali agitano non solo Parigi, ma decine di altre città, da più di due mesi.

Al centro delle proteste, la nuova legge del lavoro considerata da molti come il Jobs Act alla francese.

Centro della protesta è Place de la Republique, una delle piazze principali della capitale e quartier generale della Nuit debout.

 

omo-children

Omo Child, the River and the Bush – A cura di Lodovica Palazzoli

A Jinka nel sud dell’Etiopia, Lale Labuko e John Rowe hanno creato una famiglia per accogliere i bambini di alcune tribù che rischiano di essere uccisi a causa di credenze popolari. Hanno fondato anche un’organizzazione no profit, la Omo Child, per raccogliere fondi e salvare dalla morte decine di bambini. Per raccontare la vita delle tribù e degli operatori dell’organizzazione, nel 2015 Rowe ha realizzato anche un film Omo Child, the River and the Bush.

esino lario

Il paesino di Wikipedia – A cura di Tommaso Paghi

La storia di Esino Lario, paesino di 760 abitanti che ospiterà dal 21 al 28 giugno il raduno mondiale di Wikipedia, la più famosa enciclopedia online.

Questa piccola comunità montana in provincia di Lecco ha battuto la concorrenza di grandi città come Manila e Atlantic City. Domani è previsto un incontro del sindaco con i cittadini per fare il punto sullo stato di avanzamento dei lavori. Ma come mai Wikipedia ha preferito la Val d’Esino alla Silicon Valley?

 

zerocalcare

Roma, è Fumetto-mania – A cura di Giovanna Giannone

Il primo intellettuale italiano a sdoganarli fu Umberto Eco, che fu addirittura protagonista di un numero di Dylan Dog. Parliamo dei fumetti.

Il Macro di Roma ha ospitato per l’intero weekend la seconda edizione dell’Arf Festival, manifestazione organizzata da fumettisti. Tantissime mostre, workshop e addirittura un ufficio di collocamento ad hoc. Fra gli ospiti anche Zerocalcare, all’Arf per incontrare i fan e presentare Kobane Calling.

 

giro d'italia

Giro d’Italia, gli aggiornamenti – A cura di Giorgio Coluccia

Gli ultimi aggiornamenti del Giro d’Italia 2016. Le ultime 4 tappe porteranno la carovana verso il gran finale di Torino, passando per la Francia e scalando le Alpi.

Sulle difficoltà delle due tappe alpine il direttore del Giro Mauro Vegni e il commentatore tv Silvio Martinello.

Sull’insuccesso di Nibali il direttore di tuttobiciweb.it Pier Augusto Stagi e l’opinionista Stefano Garzelli.

 

 

Coordinamento giornalistico: Gianni Lucarini