Fugge con figlio di 15 giorni: auto localizzata in Spagna


Enzo Costanza, impiegato torinese di 39 anni, si troverebbe vicino Valencia. Rintracciato dopo l’uso della carta di credito, ma lui e il bambino ancora non si trovano


catturato-kz0D-U10402901772602C1E-700x394@LaStampa.itSi troverebbe in Spagna Enzo Costanza, l’uomo che è fuggito da casa portando con sé il figlio di 15 giorni.

È stato individuato perché ha usato la sua carta di credito. Con la tessera ha pagato la benzina per tre volte tra martedì 14 e giovedì 16 aprile: la prima a Modane, subito dopo aver passato il confine, la seconda mentre viaggiava in direzione Lione e una terza volta sulla costa spagnola.

Qui, le telecamere di sorveglianza della stazione di servizio, mostrano Costanza alla guida della sua auto. Un ingrandimento delle immagini ha permesso di individuare anche il seggiolino sul sedile posteriore. Questo fa presumere che il bambino sia con lui.

LA DINAMICA – Martedì 14 aprile l’uomo è andato con la moglie, Stefania C. di 32 anni, in un supermercato di Rivalta, in provincia di Torino. La donna è scesa dall’auto, una Fiat Freemont grigia, ed è entrata nella struttura, mentre il marito l’avrebbe aspettata in auto con il figlio. Una volta tornata alla macchina però, Stefania non ha più trovato l’uomo. Fuggito portando con sé il bambino.

A quel punto la donna avrebbe tentato di telefonare al marito, che avrebbe interrotto la chiamata e spento il cellulare. Scatta così la telefonata ai Carabinieri: “Mio marito è scappato in macchina con nostro figlio di 15 giorni”.

Prima della fuga, moglie e figlio avrebbero accompagnato l’uomo dal suo psichiatra. Sembra che avesse deciso autonomamente di interrompere la terapia farmacologica, nonostante il medico gli avesse detto di riprenderla.

LA LOCALIZZAZIONE – L’iPad del fuggitivo comunque, ha inizialmente permesso di localizzare la sua posizione nei pressi di Bardonecchia. Poi le telecamere di sorveglianza del traforo del Frejus hanno ripreso il suv su cui stava viaggiando. Avrebbe quindi attraversato la Francia per arrivare in Spagna.

Nelle operazioni di ricerca sono impiegati i carabinieri del comando provinciale di Torino con la collaborazione della gendarmeria francese e della Guardia Civile spagnola.

MAPPA. Il tragitto di Costanza.