Il Napoli adotta una squadra di bambini afghani


La cerimonia di consegna di maglie e altri oggetti è avvenuta oggi, alla presenza del contingente italiano nell’area. De Laurentiis: “il calcio e il Napoli diano fiducia ai soldati e al popolo afghano”


briga (2)
La cerimonia di consegna delle maglie a Herat

In attesa del match di Coppa Italia di questa sera contro la Lazio, il Napoli vince la partita della solidarietà. La squadra partenopea ha adottato una formazione composta da piccoli calciatori afghani di Herat, dove è di stanza la Brigata Garibaldi, protagonista dell’operazione multinazionale di pace nell’area. L’operazione è stata fortemente voluta dal presidente degli azzurri Aurelio De Laurentiis.

La società sportiva campana ha inviato presso il contingente militare in Afghanistan magliette e altri oggetti che, da oggi, verranno utilizzati dai bambini di Herat durante le manifestazioni sportive che li vedranno coinvolti. Alla cerimonia di consegna delle maglie ha partecipato, in diretta Skype, il tecnico del Napoli Rafa Benitez che ha rivolto parole di incoraggiamento ai soldati italiani e spagnoli presenti.

Inoltre, il presidente De Laurentiis ha voluto lanciare un messaggio personale rivolto ai militari italiani e al popolo afghano:

“Il calcio e il Napoli possono dare un po’ di gioia e di fiducia ai soldati italiani in Afghanistan e al suo popolo che cerca la pace”