Maltempo, Ciociaria: coppia annega in un sottopasso allagato


Le vittime, marito e moglie di 71 e 63 anni. È successo in Via Volturno, a Roccasecca. Forte temporale a Fiumicino. In arrivo il gelo


carMorire annegati in un sottopasso. Intrappolati nella propria auto. È successo in Ciociaria a due coniugi: marito e moglie di 71 e 63 anni. Erano di Pontecorvo, in provincia di Frosinone.  E sono le ennesime vittime del maltempo. Uccise, questa volta, da un nubifragio.

 La dinamica. Poco dopo mezzogiorno, l’auto su cui viaggiava la coppia, una Fiat Punto grigia, è stata sommersa dall’acqua in un sottopasso di Via Volturno, a Roccasecca. Esattamente sotto la linea ferroviaria Napoli-Cassino, in un tratto in pendenza.

Sono morti annegati. I loro corpi sono stati estratti dai vigili del fuoco, che stanno lavorando insieme ai carabinieri e al personale del 118. Tirata fuori anche la vettura. L’esatta dinamica è però ancora da stabilire. Il sottopasso era tenuto sotto controllo per la sua impraticabilità dovuta alla forti piogge. Si ipotizza che qualcuno possa aver spostato la transenna posizionata per bloccare la strada.

PREVISIONI DEL TEMPO.

Il maltempo, tra mercoledì 3 e giovedì 4, ha tartassato la provincia di Frosinone. Strade allagate, cantine inondante dall’acqua e smottamenti hanno interessato soprattutto l’area del Cassinate. Molti i disagi. Il fiume Fibreno è esondato tra Broccostella e Fontechiari, nel Sorano. Allagamento si sono registrati anche ad Arnara, Roccasecca e nella valle di Amaseno. In piena anche il Liri, che resta sotto osservazione. E ora, secondo le previsioni, in Ciociaria è in arrivo un’ondata di freddo e neve.

Non solo Frosinone. Ci sono dei rallentamenti nel traffico aereo all’aeroporto di Fiumicino, a causa di un forte temporale, con scariche elettriche, in corso sulla zona aeroportuale e costiera. Pertanto, al fine di mantenere in sicurezza tutte le operazioni aeronautiche, alcuni voli in partenza, tra cui quelli diretti a Genova, Verona, Madrid, Alghero, Amsterdam, Mosca  e Cagliari sono ritardati. Le attese
sono intorno ai 30-40 minuti.

Ondata di gelo in arrivo. Tre ondate di freddo in pochi giorni, dal 7 al 13 dicembre. Dal giorno dell’Immacolata inizieranno a scendere le temperature per l’impetuoso ingresso di venti freddi dalla Russia. La neve scenderà prima sugli Appennini, a 600/800 metri di altezza. Da martedì 9 la seconda irruzione del gelo, soprattutto a Nord, dove è possibile che arrivi la neve in pianura, mercoledì 10 dicembre. Terza ondata di freddo, infine, a partire da giovedì 11 dicembre.

#maltempo, la diretta Twitter.