Maltempo: emergenza al sud, a Roma straripa l’Almone


È codice rosso nel Lazio meridionale, in Puglia, Calabria, Basilicata, Sicilia. A Roma chiusa la fermata della metro A “Repubblica“


0327L’Italia si risveglia sotto la pioggia. È ancora codice rosso in gran parte dello stivale.

Massima allerta nel bacino veneto del Livenza, in Friuli-Venezia Giulia, Umbria, bacino toscano dell’Albegna, Lazio meridionale e parte del Molise, Calabria, buona parte della Basilicata, Puglia meridionale e gran parte della Sicilia. Codice arancione sui settori settentrionali della Lombardia e su parte del Veneto.

A Roma nella notte la Protezione Civile ha eseguito  oltre 50 interventi per allagamenti, le abbondanti piogge hanno portato allo straripamento del fiume Almone nella zona dell’Appia a Roma, che ha allagato numerosi negozi della zona e causato la morte per annegamento di diversi animali. Allagata la scuola materna di via Pian Due Torri ‘Maria de Mattias’ alla Magliana. Nella scuola, nei giorni scorsi, si erano registrate delle infiltrazioni di acqua. Vigili urbani e dei vigili del fuoco hanno provveduto ad interdire l’area ai bambini, compreso lo spazio mensa, la biblioteca e lo spogliatoio dei lavoratori». 

Si accendono le polemiche sull’emergenza nella capitale. Francesco De Salazar, consigliere del Municipio II di Roma chiede che siano restituiti ai romani i soldi delle tasse Tari e Tasi: “Trovo vergognoso” ha affermato il consigliere, “che nonostante i romani abbiano versato soldi per il pagamento della Tasi e a dicembre subiranno l’ulteriore salasso della Tari, debbano vivere in una città da terzo mondo”. 

Sempre nella capitale, è stata chiusa la stazione della metro della linea A “Repubblica”. Chiusi anche i sottopassi Tiburtina ed Euclide, la Panoramica in direzione piazzale Clodio e il sottopasso Collatina/Longoni. Rallentato il servizio della ferrovia Roma-Lido. La polizia municipale, intervenuta sul posto, ha disposto la chiusura dell’Appia Antica, da porta San Sebastiano fino all’incrocio con via Ardeatina. Durante la notte è esondato il Fosse Lello Maddaleno, nella zona Salaria-Settebagni. Rimangono sotto stretta osservazione i fiumi Tevere e Aniene, già nella nottata è stata predisposta la chiusura delle banchine nel tratto urbano. Colpito anche il quartiere Alberone dove è caduto il leccio di Piazza dell’Alberone che dà il nome all’intero quartiere, ferendo una donna.

Il video della pioggia dentro l’università Tor Vergata a Roma.

Questa notte in via Portovenere a Fregene si è aperta una voragine. La polizia locale di Fiumicino ha  istituito nel tratto un senso unico alternato. La voragine è stata messa in sicurezza in attesa dei lavori di riparazione. La Polizia locale di Fiumicino è al momento in fase operativa di pre allerta per l’aumento del livello delle acque del Tevere.

Critica la situazione nelle province di Latina e di Frosinone. Attorno al capoluogo pontino si sono verificate delle esondazioni di canali, e si è sollevato in volo un elicottero della Forestale per monitorare la situazione. Si sono registrate esondazioni a Borgo Faiti, Borgo Grappa e Borgo Sabotino. Frane stradali a Velletri e nella provincia di Frosinone allagamenti a Ceccano,

In Puglia il picco di maltempo è previsto per oggi. Scuole chiuse nella provincia di Lecce: a Gallipoli, Alezio, Galatone, Casarano e in provincia di Taranto a Castellaneta

In Emilia Romagna è allerta per la piena del fiume Po. Nelle prossime 48 ore infatti è previsto il superamento del livello 1 in tutte le sezioni, da Piacenza a Borgoforte. Migliora la situazione a Carrara dove la maggior parte dei 450 gli sfollati potrà tornare a casa. Intanto il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha annunciato una commissione di inchiesta per fare luce su quanto accaduto 

In Campania isolata l’isola di Capri. Ferme anche le navi veloci nel golfo di Napoli. A causa del mare agitato e del forte vento le compagnie marittime hanno cancellato i viaggi degli aliscafi diretti a Capri, Ischia e Procida. Bloccati anche i traghetti da Napoli e da Sorrento per Capri, al momento isolata. Cancellate anche alcune corse dei traghetti da Napoli a Ischia e Procida.

È allerta massima in Sicilia. Scuole chiuse a Palermo, Messina, Catania, Ragusa e Siracusa, con le amministrazioni locali che invitano i cittadini a rimanere a casa. Una tromba d’aria si è abbattuta questa notte a Misterbianco, nel catanese. Altri danni si segnalano anche nella zona acese. Nel pomeriggio, inoltre, la giunta regionale si riunirà ad Acireale duramente colpita da una tromba d’aria. Lezioni sospese anche in diversi centri in Puglia e Calabria, dove i violenti temporali hanno causato delle frane