Milano, mamma e figlio di 3 anni uccisi a coltellate


La donna trovata nuda in una pozza di sangue, il piccolo in un’altra stanza. Ascoltato il convivente della vittima. Per il momento non ci sono indagati.


20140304_64347_9Sono stati ritrovati nel loro appartamento, nella periferia di Milano, i corpi senza vita della mamma di 29 anni e del figlioletto di 3. Una scena agghiacciante, quella che si è presentata davanti agli occhi dei soccorritori: i corpi immersi in una pozza di sangue, con tagli vasti e profondi alla gola e altro sangue alle pareti.

La donna, Libanny Meja Lopez, dominicana, era a terra in salotto, nuda. Il piccolo, Leandro era in bagno, ancora in pigiama, girato su un fianco.

A scoprire i cadavari, è stata la madre della Lopez, venuta a far visita al nipotino. Le urla della donna hanno richiamato l’attenzione dei vicini che si sono subito preoccupati di chiamare i soccorsi. “L’hanno uccisa! L’hanno uccisa!” ha sentito una condomina che però ricorda altri rumori riconducibili all’omicidio.

Al momento non ci sono indagati. Il padre di Leandro e il compagno della donna sono stati ascoltati in questi giorni ma non è stata mossa loro alcuna accusa.

La donna viveva in quell’appartamento da pochi mesi. Aveva l’abitudine di chiamare la madre tutte le mattine. Quel giorno la telefonata non è arrivata.