Fa perdere 5 mld alla banca. Si pente, fa Roma-Parigi a piedi


Jerome Kerviel è l’uomo più indebitato del mondo. Tra due settimane una sentenza definitiva potrebbe condannarlo a risarcire i 5 miliardi alla banca per cui lavorava.


Jerome Kerviel
Jerome Kerviel

Ha perso una cifra equivalente al reddito del Nicaragua investendo in Borsa. Poi si è pentito, ha scritto al Papa, e dopo averlo incontrato ha deciso di cambiare vita e di andare in pellegrinaggio da Roma a Parigi.

Nel 2007 Jerome Kerviel era un “broker” della Societé Générale, il suo lavoro consisteva nel comprare e vendere titoli per aumentare il rendimento degli investimenti finanziari dei clienti della banca. Ma i suoi acquisti sono stati un po’ troppo avventati (eufemismo), nel solo 2007 è riuscito a perdere 4,9 miliardi di euro.

“Sono l’uomo più indebitato del mondo”. Così Kerviel si è descritto nella lettera inviata al Santo Padre in cui affermava di volere abbandonare il suo vecchio mestiere che altri continuano a fare senza alcuna morale.  Dopo avere incontrato il Papa a Roma ha deciso di tornare in Francia in a piedi. Percorrerà 1400 km a piedi, tanto è lunga la via Francigena, il percorso che nel Medioevo portava i pellegrini francesi nella città santa .

Kerviel ha deciso di intraprendere questo cammino spirituale per riprendersi la sua vita:

Mi fanno male i piedi, le gambe, ho dolori dappertutto perché non sono abituato a camminare così a lungo, non facevo sport da dieci anni. Ma finalmente sto bene, con la testa.”

Il suo stile di vita è cambiato radicalmente. L’uomo che un tempo a  36 anni guadagnava 100 mila euro l’anno, adesso vive con un budget giornaliero di 30/40 euro al giornoDopo essere stato licenziato è stato condannato a risarcire la banca dell’intera cifra perduta. Tra due settimane saprà se la sentenza sarà confermata.