Facebook compra Whatsapp per 19 miliardi di dollari


Il social network di Mark Zuckerberg ha acquistato la popolare applicazione di messaggistica. Si dividono gli analisti di Borsa sull’investimento che considerano “scioccante”


n-FACEBOOK-WATAPP-large570Spese pazze in casa Facebook. Il social network fondato da Mark Zuckerberg ha annunciato l’acquisto del programma di messaggistica istantanea Whatsapp. La cifra è astronomica: 4 miliardi in contanti, ai quali ne vanno aggiunti altri 12 in azioni e altri 3 sempre in azioni ma vincolate per i fondatori e i dipendenti. Totale: una manovra da 19 miliardi di dollari. L’amministratore delegato di Whatsapp Jan Koum diventerà dirigente e membro del consiglio di amministrazione del social network. La grande operazione è stata annunciata dalla Securities and Exchange Commission, la Consob statunitense.

Aumenta la potenza mobile di Facebook. Whatsapp registra un milione di nuovi utenti al giorno, con 450 milioni di persone attive al mese e più di 320 milioni connessi quotidianamente. L’azienda di Zuckerberg ci aveva provato con l’app Snapchat, un’altro programma di messaggistica molto diffuso tra i ragazzi, senza successo. Questo investimento va ad aggiungersi a quello di Instagram, la piattaforma di condivisione fotografica comprata da Facebook nell’aprile del 2012.

“Questo patto ci consentirà di continuare a costruire un ottimo prodotto usato da tutti” ha dichiarato Jan Koum. “Potremo crescere ed espanderci, ma per voi non cambierà nulla”. Anche Mark Zuckerberg è entusiasta del nuovo investimento. “Whatsapp è sulla strada per arrivare a connettere un miliardo di persone, sono contento di questo accordo”. La gestione resterà indipendente, esattattamente come è accaduto con Instagram. Facebook Messenger, l’applicazione di messaggistica del social network, non verrà inglobata nel nuovo acquisto.

Gli utenti sono preoccupati per il discorso pubblicità. Whatsapp ha la caratteristica di non averne, mentre Facebook guadagna principalmente attraverso le inserzioni. Jan Koum assicura che continuerà a non esserci, per concentrarsi solo sulla mission principale: la comunicazione. “Vogliamo restare fuori da quella strada” aveva dichiarato in un’intervista di dicembre al Wall Street Journal. “Vogliamo solo che la gente possa portare avanti una conversazione”.

Gli analisti di borsa si dividono sul futuro. C’è entusiasmo, ma c’è anche chi ha paura di una nuova bolla speculativa tecnologica. Whatsapp possiede 55 impiegati, e con 19 miliardi è come se ognuno di loro fosse stato pagato 345 milioni di dollari. Ma Mark Zuckerberg è convinto che sarà lui a guadagnarci. Questo acquisto proverà ad avvicinare nuovamente i giovani al social network, dopo che i dati degli scorsi parlavano di un calo tra gli utenti con età tra i 13 e i 18 anni.

 

Servizio video di Elisa Marasca