Si getta nel vuoto dopo 5 ore di shopping con la fidanzata


I testimoni raccontano: prima le urla, poi i pacchi in terra, la corsa e il salto nel vuoto dal settimo piano


20131210_stanco_per_lo_shopping_si_suicidaPer un pò di shopping non è mai morto nessuno“, almeno fino a ieri. Ma da adesso in poi le amanti delle spese compulsive non potranno più usare questa frase: Tao Hsiao, cinese di 38 anni, si è gettato dal settimo piano di un centro commerciale dopo 5 ore di shopping natalizio con la fidanzata.  È successo al Golden Eagle International Shopping Center di Xuzhou, nella Cina orientale.

La coppia avrebbe iniziato a litigare furiosamente perché la ragazza, mentre stava per uscire dal mall, si è fermata davanti all’ennesimo negozio di scarpe. A quel punto Tao, che la accompagnava da 5 ore, si è infuriato. Un testimone riferisce che i due erano già carichi di pacchetti “oltre ogni immaginazione. “Lui le ha detto che aveva già abbastanza scarpe, più scarpe di quante ne avrebbe potuto indossare in tutta la vita e che sarebbe stato l’acquisto più inutile del mondo. La fidanzata ha cominciato a gridare contro di lui accusandolo di essere un tirchio e di rovinarle il Natale” ha raccontato un altro testimone.

I filmati di sicurezza del centro commerciale mostrano poi Tao gettare a terra le buste degli acquisti, scavalcare una balconata e lanciarsi dal settimo piano. L’uomo, quasi per uno scherzo del destino, è caduto su alcune bancarelle con decorazioni natalizie ed è morto sul colpo. Un portavoce del centro commerciale dove è avvenuta la tragedia  ha dichiarato che nessun altro è rimasto ferito e che questo periodo dell’anno può essere molto stressante per alcune persone. Per Tao lo è stato fin troppo.