Bersani: “Subito
conflitto di interessi
No alle proposte choc”


Il segretario Pd risponde all’appello di Articolo21 sulla libertà di informazione


Subito una legge sul conflitto di interessi. Pier Luigi Bersani risponde così all’appello dell’associazione Articolo 21 sulla libertà di stampa e promette: “Sarà una delle prime leggi che approveremo”, ha spiegato il leader del Partito democratico aggiungendo che nei mesi iniziali della legislatura il suo governo riformerebbe anche le normative antitrust e l’autonomia del servizio pubblico, per “far entrare l’Italia in Europa”.

Bersani parla anche delle elezioni ormai alle porte: “Non c’è in gioco solo la vittoria o il governo del Paese, ma anche la possibilità di chiudere una vicenda di venti anni, un meccanismo che ci ha portati al disastro”, dice prendendosela con il personalismo e il leaderismo che hanno caratterizzato la storia della seconda repubblica.

Bersani affronta poi il nodo dell’Imu, l’imposta sulla casa che Silvio Berlusconi ha promesso di abolire: “Credo che queste boutade dell’ultimo momento funzionino come dei boomerang e non siano gradite agli italiani, i problemi sono seri e gli italiani pretendono serietà, non si può raccontar loro che gli asini volano”. Il Pd vorrebbe esentare le fasce deboli e togliere l’Imu al 90% delle prime case, concentrando il prelievo sui grandi patrimoni immobiliari. Secondo Bersani “è una proposta che sta in piedi”.