Non paga la droga
e due 17enni
lo sequestrano


E’ successo davanti ad un liceo della “Roma bene”. La vittima è un 15enne


Si è concluso con l’arresto dei due baby spacciatori la disavventura di un ragazzo che non aveva saldato i debiti per droga. Si tratta di due diciassettenni di buona famiglia che ieri, intorno alle 13, hanno sequestrato uno studente di un liceo di Corso Trieste.

Il ragazzino aveva comprato dell’hashish ma non lo aveva ancora pagato. Per questo è stato picchiato e caricato su un autobus arrivato fino a Fidene, periferia nord di Roma.

Non vedendolo rientrare a casa, i genitori hanno chiamato i carabinieri che hanno subito interrogato i testimoni.

Non appena è riuscito a riaccendere il cellulare, che era stato costretto a spegnere, il quindicenne è stata rintracciato.

Ha subito botte, minacce e anche l’avvertimento di non raccontare l’episodio, pena ritorsioni.

I due bulli saranno denunciati al Tribunale dei minori: sono accusati di sequestro di persona, rapina ed estorsione.