Incendio su un traghetto nel porto, ferito un marittimo


Il rogo sarebbe stato provocato da un corto circuito nel generatore elettrico. L’uomo, che ha riportato ustioni di primo e secondo grado, guarirà in trenta giorni


Un incendio è scoppiato nella sala macchine del traghetto Zeus Palace, della compagnia Grandi Navi Veloci, nel porto di Genova mercoledì sera. A causa dalla fiammata che si è sprigionata, un marinaio è rimasto seriamente ustionato al volto, al torace e alle mani: ricoverato con codice rosso all’ospedale Villa Scassi di Sampierdarena, l’uomo guarirà in trenta giorni.

Un traghetto Zeus Palace

Erano da poco passate le 20 e la nave, ormeggiata in porto, sarebbe dovuta partire due ore dopo per Palermo quando una piccola esplosione nella sala macchine ha generato un incendio. Secondo quanto ricostruito dai vigili del fuoco, accorsi sul posto, ipotesi più probabile è che il rogo sia partito dal corto circuito di un generatore elettrico.

Le fiamme sono state messe sotto controllo prima dall’equipaggio del Zeus Palace e poi dai pompieri intervenuti con due squadre, tre autobotti ed una motobarca, insieme ad ambulanze inviate dal 118 e forze dell’ordine.

L’imbarco dei 250 passeggeri con destinazione Sicilia non era ancora cominciato, pertanto non è stato necessario far evacuare la nave, che è stata avvicinata da alcuni rimorchiatori per raffreddare lo scafo. I vigili del fuoco hanno lavorato fino alle 4 del mattino per riuscire a spegnere le fiamme e raffreddare l’intera sala macchine da dove è partito il rogo.